“I Martiri sotto il regno di Bergoglio” di Fra Cristoforo

A parole siamo tutti bravissimi. Bergolio compreso. Fa sorridere che il
Vescovo di Roma si scalda tantissimo con frasi fatte…punta il dito sui
tradizionalisti..definendoli farisei.. (come chiama lui i veri
cristiani)…dicendo che “dicono”…ma “non fanno”. Lui non si discosta
comunque di un millimetro  dal comportamento dei farisei. Anche oggi a
Santa Marta Bergoglio ha blaterato quanto segue
(http://ilsismografo.blogspot.it/2017/01/vaticano-messa-santa-marta_30.html#more)..
Leggete perché capirete meglio. Dice che i martiri cristiani di oggi fanno
poca notizia…che praticamente i giornali non ne parlano. Ma penso che
questo dipenda molto anche da lui. Cioè…se i giornali non ne parlano…è
perché lui per primo (che dovrebbe)…non ne parla.
Prendiamo il caso di Asia Bibi
(http://www.antoniosocci.com/tag/asia-bibi/)…  Bergoglio non ha mai
fatto un discorso pubblico in sua difesa (e ha snobbato i suoi parenti
quando sono andati a trovarlo per chiedere aiuto) …e solo perché ha paura
di offendere gli islamici.
Ma non solo. Avete mai sentito parlare il Vescovo di Roma dei martiri
cristiani cinesi della Chiesa Sotterranea (quella fedele a Roma)? Lo avete
mai sentito parlare dei martiri cristiani che ha ucciso Fidel Castro? O in
Corea del Nord? MAI.
Perché lui è un “politicamente corretto”. E come accusa spesso gli
altri…anche lui “dice”…”parla”…ma NON FA.
Il primo a tuonare contro queste ingiustizie concrete dovrebbe essere lui.
E perché non menziona anche i bambini abortiti? Martiri del nostro tempo?
Anche se lo ha fatto qualche volta…così di passaggio…sull’aborto non si è
MAI ESPRESSO CHIARAMENTE.
Magari ha paura di offendere Emma Bonino (che definì un esempio per
l’Italia….con migliaia di aborti sulla coscienza)…
Un Papa dovrebbe parlare apertamente. Come ha fatto Giovanni Paolo II…e
Benedetto XVI…
Giovanni Paolo ha rischiato anche la morte…l’attentato.
Qualche tempo fa…si aveva paura per un possibile attentato a Bergoglio.
Tranquilli. Non lo ucciderà nessuno…perché sta bene attento a non
pestare i calli a nessuno. E i nemici della Chiesa…SONO I SUOI AMICI.
E non parliamo poi dei martiri che lui stesso (per non offendere i nemici
della Chiesa…suoi amici) uccide moralmente: Burke, Ordine di Malta,
prelati defenestrati perché non condividono le sue apostasie, Vaticanisti
espulsi perché lo criticano, sacerdoti emarginati perché predicano la
verità (vedi Padre Cavalcoli)…Francescani dell’Immacolata, …e la lista si
allungherebbe…
Perché lui..i Cristiani veri…li definisce così
(http://opportuneimportune.blogspot.it/2015/12/indice-degli-insulti-papali-ai-buoni.html)
…leggeteveli… sono troppo interessanti.

Fra Cristoforo