“I pagliacci della Neochiesa Bergogliana” di Fra Cristoforo

La “Carovana della pace”. Così è stata definita la giornata dell’Azione Cattolica che ha partecipato all’Angelus del Vescovo di Roma: leggete il link e guardatevi le foto
(https://www.avvenire.it/papa/pagine/azione-cattolica-a-roma-la-carovana-della-pace-3mila-ragazzi-all-angelus-del-papa-vogliamo-essere-amici-di-gesu).

Mi pongo alcune domande: per essere “amici di Gesù” è necessario indossare il naso da pagliaccio (prelati compresi)? Per essere “amici di Gesù” è necessario sventolare le bandiere o le scritte con i colori “arcobaleno” Lgbt?

Siamo caduti profondamente nel ridicolo. La moda del naso da pagliaccio l’ha proprio tolta fuori Bergoglio (http://opportuneimportune.blogspot.it/2013/12/le-maschere-di-bergoglio.html) e  i “neochiesisti” hanno seguito l’esempio a ruota.
Ma lasciatemelo dire….queste cose…sono tutte una pagliacciata…e i nasi rossi in piazza San Pietro, in questo tempo ci stanno proprio bene.
E’ tutta una cosa che fa ridere. E’ un circo completo.

Il Vescovo di Roma sta riducendo la “Sposa di Cristo” ad una colossale pagliacciata.
Comunione ai divorziati risposati, diaconato alle donne, revisione della liturgia, Lutero beatificato, l’ecologismo eretto a nuovo dogma, scuse ai gay, buongiorno, buonasera; buon pranzo, porta bene, porta male, w Fidel, Cina mon amour, francobolli vaticani con figure eretiche, intercomunione, perdoniamo tutti gli aborti, Emma Bonino la migliore, imitiamo Pannella, Scalfari è superman, chi accende il condizionatore muore, rispettiamo i germi, Leoncavallo continui pure la sua “battaglia”, di Asia Bibi ce ne freghiamo altamente, chi non fa la differenziata commette peccato mortale… e chi più ne ha più ne metta.
Si. Il naso rosso è proprio quello che ci vuole. E’ solo tutta una GRANDE PAGLIACCIATA.
E di pagliacci…oggi…ne è piena la Chiesa.

Fra Cristoforo