“Grazie Antonio Socci” di Fra Cristoforo

Mi sento di ringraziare Antonio Socci per l’invito alla preghiera che ha fatto a tutti
(http://www.antoniosocci.com/un-invito-pregare-papa-francesco-benedetto-xvi-un-invito-tutti-dire-no-alla-guerra-civile-fra-cattolici/#more-5246).

Ammiro tantissimo questo grande giornalista, che è stato UNO DEI PRIMI a comprendere gli errori di questo tempo e a mettere in guardia da questi pericoli i fratelli nella fede. E’ così che fa un buon cristiano.

Socci è un autentico testimone delle Fede Cattolica. I suoi articoli sono precisi, rispettosi, e soprattutto veri e leali. Credo che sia uno dei pochi giornalisti in circolazione che ancora sappia fare il suo mestiere.
E mi sento di appoggiare in pieno la sua iniziativa di preghiera. Anch’io mi rendo conto che talvolta mi lascio prendere la mano dai toni un po’ pesanti. Fa parte del mio carattere. Ma la rabbia non può prendere il
sopravvento sulla Verità e sulla Carità.

E anche qui Antonio dici bene: “C’è bisogno di quella pacatezza, di quell’amore alla Verità, e di quella carità”.
Ho letto il tuo libro: “NON E’ FRANCESCO”.
Uno dei reportage più belli e utili di questi utimi 100 anni. Hai ricevuto tante critiche. Ma LA STORIA TI DARA’ RAGIONE. Non hai sicuramente bisogno delle mie parole. Ma aggiungo solo una cosa.
Sei un vero testimone della vera fede. Un autentico “alunno” di Don Giussani. Il prete più intelligente e “vero” che ho conosciuto in vita mia.
Hai tanti che ti seguono. Perché sei un cristiano onesto. E anch’io continuerò a seguirti. Perché leggerti è sempre una scuola di vita.
Grazie di cuore per la tua testimonianza. Grazie..da un sacerdote che ha sempre da imparare.

Fra Cristoforo