“C’era una volta un Papa fiabesco: spifferi su Ordine di Malta e IOR” di Fra Cristoforo

Vi racconto una fiaba.

C’era una volta una istituzione, chiamata “Ordine di Malta”. In questa istituzione lavorava un Gran Cancelliere, di nome Boeselager, che per un certo periodo aveva contribuito a distribuire anticoncezionali, anche ABORTIVI, in Asia, Africa ecc..
Teniamo presente che il fratello di questo Gran Cancelliere aveva strettissimi legami con lo IOR (BANCA VATICANA).
Il Gran Maestro di questa istituzione di TRADIZIONE CATTOLICA, di nome Festing, insieme al Cappellano, di nome Burke, sentendo una cosa del genere, non aspettarono un minuto a “licenziare” subito quel Gran Cancelliere, il quale facendosi complice di un delitto simile non poteva certo continuare a stare al suo posto – LA TRADIZIONE
DELLA CHIESA CATTOLICA INFATTI PREDICA L’APERTURA ALLA VITA, INDICA
L’ABORTO COME UN OMICIDIO, E GLI ANTICONCEZIONALI COME UN RIFIUTO DEL
COMANDAMENTO DI DIO -.

Ma cosa successe in seguito? Successe che il Papa, preoccupato di tali episodi, convocò il Gran Maestro Festing, e lo convinse a dimettersi, RIMETTENDO IL GRAN CANCELLIERE BOESELAGER al suo posto e spedendo il Cappellano Burke in “missione” a migliaia di chilometri da Roma con una scusa.
Infatti indagare su un caso di pedofilia sarebbe spettato più alla Congregazione per la Dottrina della fede, che a lui.

Uno magari si chiede: ma che razza di fiaba è questa?
La fiaba non finisce qui. Dovete sapere che lo IOR era una banca che guadagnava anche da “azioni” di vendita di anticoncezionali
(https://laconoscenzarendeliberiblog.wordpress.com/2010/05/27/i-vizi-privati-del-vaticano-con-una-mano-investono-in-armi-e-profilattici-con-laltra-ci-indicano-la-retta-via/)..
(http://www.tuttigliscandalidelvaticano.com/2010/12/gli-investimenti-della-banca-cattolica.html
)…( http://www.agoravox.it/La-banca-cattolica-che-investe-in.html), e questa era cosa risaputa da tempo.
E oggi non è cambiato nulla nonostante tutti i “quacquaracquà” che parlano di “cambiamenti in Vaticano”.

Sicuramente qualche lettore  si chiederà: ma come mai il Papa della fiaba fece dimettere il Gran Maestro buono rimettendo al suo posto il Gran Cancelliere cattivo?
La risposta è presto data. Se lo IOR aveva interessi nella distribuzioni di anticoncezionali (anche abortivi), quando mai il Papa della fiaba poteva mettersi contro questi poteri forti – a cui accarezzavano il pelo da tanto tempo -, gestiti da lobby, massoneria, eccetera?
Leggete qui:
(http://www.grandeoriente.it/la-chiesa-la-loggia-il-cardinale-ravasi-sul-sole-24-ore-cari-fratelli-massoni-il-dialogo-ce/)

Quindi la cosa più facile era far dimettere il Gran Maestro, commissariare l’Ordine di Malta con un Monsignore di nome Becciu, e spedire Burke in missione. E tenere così buone tutte le lobby, logge massoniche, eccetera; le quali avevano interessi in merito, e che lui si guardava bene dall’andare a calpestare.

Ma ancora la fiaba non finisce più.
Il Papa fiabesco, che non perdeva occasione di sgolarsi contro i trafficanti d’armi (ne cito una per tutti…ma in rete è pieno anche di recente), forse non sapeva che lo IOR ha azioni anche con le armi?!

Leggansi:
http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2016-03-24/papa-francesco-dietro-stragi-i-trafficanti-armi-184216.shtml?uuid=ACCF8RuC
http://www.cattoliciromani.com/12-la-sacrestia-di-quot-cattolici-romani-quot/45879-ior-azionista-armi-beretta/page2;
http://www.ilgiornale.it/news/interni/nuovo-banchiere-dio-costruttore-armi-886512.html;
https://escogitur.wordpress.com/2013/04/08/ce-il-vaticano-dietro-il-piu-grosso-produttore-darmi-italiano-e-dietro-lhatu-lo-ior-una-lunga-storia-assai-controversa/).

E da allora, niente IN QUESTA FIABA è CAMBIATO.
CHI HA ORECCHI PER INTENDERE, INTENDA.

Fra Cristoforo