“Spifferi parte V: quello che non vi hanno detto sull’ecumenismo di Bergoglio. E non solo…” di Fra Cristoforo

In queste righe vorrei spiegarvi il significato dell’ecumenismo di Bergoglio. Cioè il fatto che veniamo ogni giorno massacrati dalle “novità” del cardinale argentino, che ci vengono propinate da ogni dove.
Ormai se nella Chiesa è rimasto qualcosa di cattolico, di sicuro non proviene da Santa Marta, ma da quei cristiani che ogni giorno lottano per non lasciarsi trascinare in questo marasma confusionario e diabolico.

La mia fonte di “Santa Marta” era da diverso tempo che mi confidava di vedere spesso Bergoglio in incontri riservati assieme all’arcivescovo di Canterbury, Justin Welby, ed insieme ad altri “primati” anglicani;
altre volte invece con Heiner Bludau, decano dei luterani, e Paolo Ricca, responsabile dei valdesi in Italia.
Tenete presente che in quella “commissione riservata” che sta lavorando sul cambiamento della Messa, partecipano puntualmente anche delegati anglicani e luterani.

Come ho anticipato l’intento è quello di scrivere un “rito comune” per donare a tutte le confessioni cristiane una MESSA UNIFICATA.
Ecco allora la spiegazione del futuro diaconato alle donne, della comunione ai divorziati risposati, delle celebrazioni pubbliche con luterani e anglicani (anche nella Basilica di San Pietro il 13 Marzo:
http://www.lastampa.it/2017/02/07/vaticaninsider/ita/news/nella-basilica-di-san-pietro-per-la-prima-volta-i-vespri-anglicani-zaHvZUQXpFfr2NVBEJZLIP/pagina.html), eccetera.

La mia fonte interna mi confida (ma è segreto di pulcinella tra i fedeli frequentatori di Santa Marta) che L’INTENTO DI BERGOGLIO, con l’aiuto degli altri leader, E’ QUELLO DI UNIFICARE LE VARIE CONFESSIONI CRISTIANE CON UN UNICO RITO, MANTENENDO, PURE, OGNUNO LA PROPRIA CULTURA, I PROPRI “CARISMI” (così li chiamano), E LA PROPRIA IDENTITA’. E non è tutto.

Tenetevi forte. BERGOGLIO, per questa sua grande opera, SARA’ RICONOSCIUTO COME IL “PRESIDENTE” DI TUTTE LE DENOMINAZIONI CRISTIANE.
Dove andrà a finire la Santa Eucaristia solo Dio lo sa. E vedrete che dovremo celebrare la Messa, quella vera, il SANTO SACRIFICIO DI CRISTO, in segreto.

Ora mi spiego come mai il cardinale argentino ha fatto una corte spietata alla Fraternità Sacerdotale di San Pio X. E loro ci stanno cascando alla grande. Spero che si sveglino presto.
A Bergoglio piace il riconoscimento degli uomini. Non gli importa nulla della Verità di Cristo, che sta vendendo neppure per 30 denari…anzi lo sta tradendo gratis.

Solitamente non do tanta importanza alle rivelazioni private. Preferisco fondare la mia fede sulla Scrittura, la Tradizione dei Padri della Chiesa e l’insegnamento del Catechismo della Chiesa Cattolica.
Io sono uno che dorme col DENZINGER nel comodino. Ma questa volta forse mi devo ricredere.
Leggete questa profezia della Beata Caterina Emmerick, in questo articolo di Socci, riportate una dopo l’altra
(http://www.antoniosocci.com/la-profezia-della-beata-anna-caterina-emmerich-sul-tempo-dei-due-papi-e-delle-due-chiese-parla-di-oggi/).
Mi vengono i brividi.

Fra Cristoforo