“Spifferi parte X: se ‘el papa’ dice: “Pell non si tocca!” “di Fra Cristoforo

Segreteria di Stato Vaticano. Ingresso principale. Ove sulla sinistra vi è la caserma dei Vigili del Fuoco Vaticani.

Un Monsignore esce dal portone. Si ferma davanti alla caserma  dei Vigili del Fuoco e incontra un laico che lo stava aspettando. Il Monsignore mette una mano sulla spalla al  laico e gli sussurra: “Caro, il Cardinale Pell non si tocca. Il capo vuole così”.

Già. Il Cardinale Pell. Il braccio destro di Bergoglio per quanto riguarda l’economia vaticana. Colui che è entrato nel centro delle polemiche per aver ricevuto un sacco di denunce e per aver protetto sacerdoti che avevano abusato di bambini (pedofilia).
Noi non sappiamo se queste accuse siano vere o no, leggete qui
(http://espresso.repubblica.it/inchieste/2016/03/01/news/preti-pedofili-ecco-il-vero-volto-del-cardinal-pell-1.252270).
Però una cosa ci sembra comunque strana. E’ possibile che il gesuita argentino mandi purghe immediate ai Francescani dell’Immacolata perché vogliono essere fedeli alla Dottrina, oppure a Burke, a sacerdoti fedeli della Congregazione per la Dottrina della Fede e via discorrendo?
E non mette a riposo un Cardinale che è accusato di cose così gravi?
Perlomeno fino a quando queste accuse non si chiariscono…

Ecco l’ambiguità di Bergoglio. Lui dice di essere paladino della causa contro la pedofilia nella Chiesa. Sì. Lo dice. A parole. Ma nei fatti resta sempre
ambiguo. Il porporato Pell è accusato di aver coperto per tanto tempo le denunce dei fedeli che avevano subito abusi da certuni sacerdoti della sua diocesi. Possibile che Bergoglio, il puritano, che addita i tradizionalisti come “rigidi” – quelli dalle “doppie vite” -, non si renda conto che forse questa presenza al suo fianco come minimo è imbarazzante?

Eppure, davanti ai Vigili del Fuoco Vaticani – a fianco dell’ingresso della Segreteria di Stato – il Monsignore, recatosi a “riferire” l’imbarazzo generale dovuto al fatto che Pell sta al fianco di Bergoglio, si sente rispondere:
“Pell non si tocca”.

Ok. Pell non si tocca. Allora lasciate in pace anche i Francescani dell’Immacolata. Lasciate in pace Burke, Sarah e Müller. E tutti quei Cardinali e Vescovi che vogliono stare fedeli alla Sana Dottrina.
Noi non sappiamo se Pell sia stato connivente con le accuse che ha ricevuto. Ma sono cose che conoscono anche i muri. E se Pell non si tocca, non si devono toccare neppure gli altri.
Ma ormai si sa. Bergoglio è ‘el papa’. E lui fa quello che gli pare.

Le Iene ci hanno regalato questo video. Che a parer nostro è molto significativo. Soprattutto oggi. Guardatevelo
(http://www.dubito.it/notizie-flash/il-cardinale-bergoglio-non-risponde-alla-domanda-sui-preti-pedofili-video/).
Le cose si fanno inquietanti davvero.

Fra Cristoforo