“SPUNTO DI RIFLESSIONE: la “rieducazione” Bergogliana dilaga e contagia” di Fra Cristoforo

Munib Younan, dal 2010 presidente della Federazione mondiale luterana, intervistato dall’Osservatore Romano
(http://www.osservatoreromano.va/it/news/ecumenismo-e-vivere-cristo),
– ormai Lutero è diventato una costante, un punto di riferimento, nel quotidiano Vaticano – afferma nell’intervista quanto segue: “Nei prossimi mesi saranno affrontate le questioni che ancora separano luterani e cattolici; si discuterà
dell’ecclesiologia, della natura del ministero e della comunione ecclesiale”.

Va da sè che, come abbiamo anticipato, queste questioni sono già in discussione dalla commissione riservata, soprattutto per il cambiamento della Messa.
Viene  discussa l’ecclesiologia – Un’unica chiesa arcobaleno dove Bergoglio sarà il presidente -, la natura del ministero – dove sarà compreso il diaconato
alle donne – e la comunione ecclesiale – un unico “rito” uguale per tutti -.

Ma in giro c’è di peggio. Personalmente ho sempre avuto simpatia per i Movimenti Ecclesiali. Ma, quando leggo queste cose…
La signora Maria Voce, responsabile dei Focolarini, in una sua dichiarazione riguardante l’ecumenismo ha riferito:
“Da qui, la promessa di un impegno «nella comunione tra movimenti e comunità cristiane in tutto il mondo, in modo particolare nella rete ecumenica Insieme
per l’Europa», attraverso la quale affidare a Dio «il cammino delle nostre Chiese affinché si accelerino i passi verso la celebrazione comune nell’unico
calice”.

Potete trovare la dichiarazione completa qui:
(http://ilsismografo.blogspot.it/2017/02/germania-i-focolari-nel-solco.html).
Capite? Si auspica una “celebrazione comune nell’unico calice”.

Il contagio Bergogliano colpisce ancora. Il virus dell’eresia è dilagato completamente. Questi non sanno nemmeno cosa vuol dire “Eucaristia”, “Sacramento”,
“Transustanziazione”, “Corpo, Sangue, Anima e Divinità” di Cristo.

Non solo però vi è ignoranza. Qui c’è una volontà bella e buona di offendere Gesù.
Vi invito in questa Quaresima a fare tanta Adorazione Eucaristica. Solo lì troveremo riparo in questa bufera, fratelli miei.

Fra Cristoforo