“SPUNTO DI RIFLESSIONE: I passi da gigante della neochiesa su “comunità ecumeniche” e traduzioni bislacche della Sacra Scrittura” di Fra Cristoforo

Si fanno già passi da gigante per impostare le comunità ecumeniche. “E un esempio arriva fresco dall’Austria dove, in nome della collegialità episcopale col Vescovo di Roma, l’arcivescovo di Salisburgo ha raccolto la sfida e nelle scorse settimane ha proposto al sovrintendente evangelico di stendere insieme la tradizionale Lettera di Quaresima che verrà presentata alle rispettive comunità domenica 5 marzo”. Trovate l’articolo completo qui
(http://www.lastampa.it/2017/02/28/vaticaninsider/ita/nel-mondo/a-salisburgo-la-lettera-di-quaresima-diventa-ecumenica-Ab2LkwTJRyv6XU8h2y4acN/pagina.html).

Raccapricciante! Come vanno veloci! Sarò curioso anche di vedere la traduzione “interconfessionale” della Bibbia a cui ha lavorato da parte cattolica anche l’arcivescovo emerito Alois Kothgasser a fianco della pastora Jutta Henner della Società Biblica d’Austria. Il testo sarà presentato il 3 Marzo a Salisburgo.

Una curiosità. O meglio. Un piccolo spiffero. Le note a piè pagina, di suddetta Bibbia, nei primi capitoli del Vangelo di Luca, mettono
ovviamente in discussione la Verginità della Madonna.

Fra Cristoforo