“APPUNTI SPARSI su Bergoglio e Chiesa parte II: L’Ultima Cena, istituzione dell’Eucaristia, ridotta a cenone di carnevale” di Fra Cristoforo

 

Certo che Bergoglio il predicatore per i suoi esercizi spirituali lo ha scelto proprio bene. Magari la predica l’ha capita solo lui (infatti davanti al Santissimo Sacramento non si è inginocchiato…ancora una volta). Ma il predicatore (certo Padre Michelini) è stato proprio chiaro. Meditazione sull’Ultima Cena. Ovviamente NON C’E’ UN MINIMO ACCOSTAMENTO AL SACRAMENTO DELL’EUCARISTIA! E’ scandaloso che in una riflessione sull’Ultima Cena si parli di tutto fuorchè dell’Istituzione del Santissimo Sacramento. Eppure è così. Cito la fonte ufficiale dell’Osservatore Romano (http://www.news.va/it/news/esercizi-spirituali-ritrovare-lunita-attorno-alla). Nessuno può dire che non è ufficiale. Leggetevelo.

Dopo tutte le farneticazioni di suddetta meditazione, il Padre Michelini pone tre domande. Leggete un po’: “I cristiani crescano in unità e condivisione”.

Tre sono, abbiamo detto, le domande che padre Michelini pone per la riflessione al termine della meditazione.

La prima riguarda il nostro rapporto col cibo e chiede di non avere attaccamenti ma padronanza di sé; la seconda è un invito a crescere ancora nell’unità tra cristiani, come discepoli intorno alla cena col Cristo; e l’ultima è una domanda sul perdono e chiede di essere veramente consapevoli che Gesù non solo a parole ma davvero con la propria vita, ci ha ottenuto la misericordia del Padre”.

Analizziamole. La prima domanda riguarda il nostro “rapporto col cibo”. Cioè, dopo il racconto dell’Ultima Cena tu mi vuoi far riflettere sul mio rapporto col cibo? E non sull’amore all’Eucaristia, sulla transustanziazione, sul Vero Cibo che salva l’anima? Vuoi farmi riflettere se a tavola mangio poco o tanto? O se magari non uso prodotti biologici? Ma per piacere!

La seconda domanda: un invito a crescere nell’unità tra cristiani, attorno alla cena col Cristo. E ti pareva se non mancava l’invito all’intercomunione!!! Certo. Per loro l’Eucaristia è una semplice “memoria”. E si chiedono anche come mai ancora non si può fare l’ammucchiata insieme ai luterani e agli anglicani!!!

Terza domanda. Solita sviolinata all’Amoris Laetitia, presentando questa “falsa misericordia” che è ingannevole.

Non c’è male per essere predicatore degli esercizi alla Curia Romana.

Si esercitino pure a diffondere l’eresia. Continuino pure i loro “esercizi luterani”.

L’apostasia ormai ha sfondato completamente la Sede di Pietro. E il veleno dilaga.

 

Fra Cristoforo